Devitalizzazione

LA CURA CANALARE (devitalizzazione)

L'endodonzia è la parte dell'odontoiatria che riguarda la prevenzione, diagnosi e trattamento di malattie e lesioni della polpa dentale.

COS'E' LA CURA CANALARE?

La cura canalare è detta comunemente anche devitalizzazione e porta ad evitare l'estrazione di un dente gravemente danneggiato. La devitalizzazione consiste nella rimozione della polpa del dente, delle tossine e dei batteri all'interno del canale radicolare, disinfezione dei canali e il conseguente riempimento per evitare successive penetrazioni di batteri e ricostruzione della parte del dente deteriorato.

Mentre la corona del dente contiene la camera pulpare del dente, nella polpa dentale ci sono i vasi sanguigni del dente ei nervi.

La polpa quindi si estende dalla radice alla camera pulpare. Le radici dei denti sono diverse a seconda del dente, gli incisivi hanno una sola radice, i premolari una o due radici, i molari arrivano a 3 radici con tre canali radicolari.

PERCHE' E' NECESSARIA LA CURA CANALARE?

Di fronte ad un dente danneggiato, le tossine e i batteri penetrano anche fino ai canali radicolari provocando un'infiammazione che può portare alla pulpite e alla perdita di vitalità del dente. La pulpite va immediatamente curata, questa infatti può causare dolore e gonfiore provocati da un ascesso, l'intervento va fatto indipendentemente dalla presenza di dolore perchè le tossine liberata dai batteri danneggiano comunque l'osso di sostesto fino a causare per alcuni casi la perdita del dente.

Perchè devitalizzare un dente?

CARIE PROFONDE: le carie profonde sono le cause per la devitalizzazione del dente. La caria inizia ad attaccare lo smalto dei denti formando una cavità e raggiungendo la polpa interna provocando quindi dolore.

TRAUMI: anche forti traumi possono danneggiare la polpa dentale, incidenti stradali o incontri sportivi, possono portare alla rottura del dente e al danneggiamento della polpa dentale, è quindi indispensabile una devitalizzazione.

ALTRE CAUSE: fratture dentali, malattie paradontali gravi.

PERCHE' NON CONVIENE ESTRARRE IL DENTE?

Una devitalizzazione è sicuramente meno costosa di una operazione di estrazione di un dente, questo perchè l'estrazione comporta una mancanza di un dente che può causare lo spostamento dei denti rimanenti e oltre ad avere un problema di tipo estetico i denti spostati non permettono una masticazione corretta e una corretta pulizia. Dopo un'estrazione quindi è necessario impiantare un dente artificiale talvolta intervenendo sui denti laterali.

COSA ASPETTARSI DALLA CURA CANALARE?

La devitalizzazione ha necessità di più sedute da parte del dentista, durante la cura possono comparire gonfiori o dolori attenuati da farmaci analgesici, è necessario evitare cibi freddi e duri, durante la cura il dente è ancora fragile, potrebbe essere ricoperto da una caspula alla fine della devitalizzazione per proteggerlo da fratture. Durante la cura inoltre si può avere sensibilità alla masticazione, alla percussione al caldo e al freddo.

QUALI SONO LE FASI DELLA CURA CANALARE?
  • dente con infezione causata da carie profonda.
  • viene effettuata un'apertura attraverso la corona, per raggiungere la camera pulpare (se necessario in anestesia locale).
  • la polpa è rimossa, il canale radicolare è pulito, allargato e preparato per essere riempito. Normalmente, tra una seduta e l'altra sulla cavità del dente viene messa della pasta provvisoria.
  • la pasta provvisoria viene rimossa: la camera pulpare e i canali radicolari vengono riempiti e sigillati permanentemente con un materiale biocompatibile (di solito guttaperca).
  • un perno di metallo o di carbonio è messo nel canale del dente per dare sostegno alla sua ricostruzione.
  • la corona del dente può essere ricoperta con una capsula per evitare fratture.

E' importante dopo la devitalizzazione di controlli periodici per il controllo della salute del dente.